Administratore

Situazioni nuove

ed inattese

Si deve dare la vita agli anni e non aggiungere anni alla vita

Gran parte degli ospiti che vivono nella nostra struttura soffrono di demenza e sempre più persone presenti nella lista d’attesa risentono di una forma di demenza. Per poter assistere in modo adeguato persone con un’alterazione dello stato di coscienza non basta solamente un adeguato concetto di cura, ma serve anche un’architettura adattata al quadro clinico della malattia, dove il libero accesso a aree verdi protette sembra essere di fondamentale importanza.   

Area protetta per persone con demenza „Casa sofia“

Nella Casa Sofia sono presenti due gruppi abitativi composti di 10 persone ciascuno. In ogni settore troviamo 2 stanze doppie e 6 stanze singole, di cui 2 stanze singole per settore dotate d’unità bagno, armadio comune e un’accogliente entrata.
L’infermeria è situata al centro del reparto come anche la cucina abitativa e il soggiorno. È da segnalare l’ottima illuminazione di tutti questi spazi abitativi, ottenuta grazie alla scarsa esposizione all’ombra. Tale illuminazione aiuta ad evitare ansie e insicurezze.
Su ogni piano si trova anche un bagno assistito dove l’ospite può immergersi in una vasca e godersi un piacevole bagno rilassante.
La struttura stessa offre anche diverse possibilità di soggiorno come spazi ubicati di fronte alle stanze, angoli per conversare e per rilassarsi in solitudine, soggiorni, un terrazzo sul tetto e un giardino protetto.
Per soddisfare il bisogno di movimento che caratterizza la persona demente è stata predisposta un’area giardino che invita a passeggiate durante ogni stagione.

Terapie psicomotorie come il disegno, il canto, i giochi di gruppo e le passeggiate sono solo alcune delle attività offerte. Il giardino dispone di molti posti a sedere e attraverso una disposizione degli elementi chiara e ben visibile agevola la sicurezza dell’ospite. Il giardino stesso è liberamente accessibile dal piano interrato.
Attraverso una rampa adatta anche a disabili si accede al terrazzo. Questa cosiddetta rampa amplia inoltre la possibilità di passeggio e unisce tra loro il piano interrato, il piano terra e il terrazzo sul tetto.
Casa Sofia è stato concepita per persone dementi con rischio di fuga. Per questo motivo non è possibile uscire da tale settore senza l’apposita chiave. Gli ospiti, se accompagnati da collaboratori, volontari e parenti, possono lasciare la struttura sotto supervisione possono accedere all’ascensore.

Al nucleo delle demenze accedono:

  • Persone malate di demenza (Alzheimer, o altre forme di demenza con sintomatica simile e disturbi psichici) diagnosticata previa visita medica specialista.
  • Persone con limitazioni nelle abilità cognitive e nelle attività di vita quotidiana.
  • Disturbi comportamentali che non rendono possibile l’integrazione dell’ospite in casa di riposo.
  • Anche persone legate alla sedia a rotelle ma malate di demenza (presentano le caratteristiche sopra elencate) sono accolte nell’area protetta.


Criteri di esclusione:

  • Patologie psichiatriche che richiedono una presenza medica costante e/o a breve termine.
  • Patologie neurologiche o psichiatriche con gravi rischi per se stessi e/o per terzi, dove sono necessari metodi di isolamento.

La nostra visione

S. Paolo, 22.01.2018

La nostra residenza ospita anziani con diverse esigenze. I nostri servizi sono pertanto differenziati e le nostre strutture e forme assistenziali sono attente alle mutevoli necessità. Siamo continuamente attenti alla qualità del nostro lavoro, e ciò significa prestare un servizio con professionalità e sensibilità

leggi di piú >>